Scritto da Federica L. Mattei Mentre parliamo proponiamo al nostro interlocutore una serie di significati sia attraverso il linguaggio non verbale di ho già parlato in un precedente articolo, sia utilizzando i due concetti di significato “visibile” che caratterizzano le parole: un significato più propriamente concettuale che descrive la parola per quello che è (es. ago: strumento in acciaio, sottile e acuminato), e un significato associativo che connota la parola per quello che evoca (es. ago: malattia, sangue oppure ricamare).…