Recensione a cura di Federica L. Mattei Silvestro è un giovane siciliano che, dopo molti anni, fa ritorno nella terra natia mosso dalla possibilità di fare il viaggio con un biglietto ridotto e dalla voglia di rivedere sua madre. Durante il viaggio e la permanenza incontrerà tanti personaggi, taluni apparentemente più “reali” tal altri sagome di discutibile fattezza. Vittorini inserisce in questo romanzo, piuttosto vistosamente, la sua passione per il cinema e la fotografia mostrando ambientazioni che non hanno la…