Scritto da Tommaso Mazzuca

The Last of Us esce a metà giugno del 2013 per PS3 e a fine luglio del 2014 per PS4; è sviluppato da Naughty Dog e pubblicato dalla Sony. Si tratta di un videogioco di tipo avventura/thriller post apocalittico dalla narrazione piuttosto ricca. È il 2013 quando negli USA Joel, padre single, e la figlia Sarah devono mettersi in salvo perché un fungo parassita che tramuta gli umani in mostri ha colpito anche la loro città. Scappando si portano dietro Tommy, lo zio di Sarah, ma purtroppo incontrano un militare che ha l’ordine di sparare a chiunque. Joel riesce a sopravvivere tanto che lo ce lo ritroviamo nel 2033 in un mondo post apocalittico con tanto di compagna (Tess), mentre Sarah muore.
Così, assieme a Tess, cercano di sopravvivere alle difficoltà dandosi al contrabbando finché incontrano la “regina delle Luci”, Marlene, una delle “fazioni” di questo mondo appartenente a un gruppo di dissidenti, che gli affida un incarico: Joel e Tess hanno il compito di portare Ellie, una bambina di 14 anni, a un punto dove altre Luci li avrebbero aspettati ma banditi, infetti e anche l’esercito gli si mettono contro (l’esercito ha istituito zone di quarantena ma una volta sature di persone infette, uccidono chiunque per non rischiare che altre mutazioni). Durante il tragitto Joel e Tess scoprono che Ellie è stata morsa ma non si è trasformata e gli confida che le Luci credono che lei sia la chiave per un antidoto. Arrivati al punto stabilito, Tess ormai infetta viene uccisa dai militari, così come molti componenti delle Luci. Joel ed Ellie dovranno affrontare un lungo viaggio verso l’America settentrionale e sopravvivere al rigido inverno per trovare delle Luci superstiti. Incontreranno tanta gente, ma in o opochi saranno amichevoli dato che la maggior parte o sono infetti, o militari oppure banditi. All’inizio della primavera, arrivano a Salt Lake City dove ritrovano Marlene che conferma a Joel che grazie a Ellie potranno debellare il Cordyceps. Joel, però, scopre che se l’intervento andrà a buon fine Ellie morirà così decide di uccidere Marlene e scappare con Ellie per rifugiarsi dal fratello Tommy. Il nucleo della storia è il mutamento di Joel che passa dal considerare Ellie quasi come un peso fino a rivederci quasi sua figlia Sarah.
E così si conclude la storia di The Last of Us.
Durante le varie esplorazioni si possono trovare oggetti per potenziare il personaggio, e armi; tuttavia, siccome i colpi scarseggiano come pure le armi, quando possibile dovreste evitate i combattimenti e usate la “modalità stealth” (senza farvi vedere) e uccidere o soffocando o accoltellando i nemici così da risparmiare colpi.
Tra le tipologie di infetti troviamo:

  • I runner: sono persone da poco infette e si chiamano così perché corrono e vi saltano addosso;
  • I clicker: loro non vedono ma “vedono” ascoltando: in poche parole, fate meno rumore possibile per ucciderli accoltellandoli se volete evitare il combattimento;
  • I bloather: hanno un’armatura che li protegge e lanciano funghi che esplodono appena toccano qualcosa rilasciando spore.

I pulsanti li scoprirete man mano che avanzerete nel gioco e molti oggetti, come assi, scale…, li troverete nei punti in cui devono essere usati.
Per concludere, esplorate bene ogni punto della mappa perché ovunque ci possono essere cose utili per costruire ciò che vi serve.