Scritto da Tommaso Mazzuca

Undertale è un videogioco di ruolo sviluppato da Toby Fox, tranne per ciò che riguarda il design di alcuni personaggi, uscito dapprima a settembre del 2015 per Microsoft Windows e macOS, successivamente a luglio 2016 per PS4 e PS Vita e, infine, a settembre 2018 per il Nintendo Switch. Questo gioco vi cambierà la prospettiva di “mostro-cattivo” poiché potreste essere voi stessi i cattivi. Ma andiamo per gradi partendo dalla trama.
In questo mondo, umani e mostri vivono pacificamente fin quando si scatena una guerra, vinta dagli umani in quanto molto più forti. Alcuni di loro decidono di rinchiudere gli sconfitti nel Sottosuolo, in una caverna del Monte Ebott. Inoltre, per merito di sette stregoni, gli umani creano una barriera magica che permette di entrare ma non di uscire, a meno che si possieda un’anima umana e una di mostro, e l’aiuto di sette anime umane assieme.
Dato che tutte le anime dei mostri equivalgono a una sola umana, i mostri vengono sigillati nel Sottosuolo. Il re Asgore decide che ogni umano caduto deve essere ucciso ma sua moglie, Toriel, che odia ogni forma di violenza, se ne va alle Rovine al fine di proteggerli. Questa scelta avviene a causa di Chara, un bambino che cade casualmente nel Sottosuolo, viene ridotto in fin di vita da un fiore parlante e salvato da Asriel, figlio di Toriel e Asgore, che lo porta a casa sua affinché i genitori lo possano adottare. Ma Chara vuole che Asriel prenda la sua anima, vada fuori dal Sottosuolo e distrugga la barriera cosi che i mostri possano vendicarsi: il bambino è arrabbiato con l’umanità per motivi ignoti e si avvelena per mettere in atto il piano. Asriel lo accontenta, ma quando gli umani lo vedono con in braccio il bambino morto, lo feriscono gravemente; nonostante la ferita, torna nel Sottosuolo per morire nel giardino del palazzo, tra i fiori gialli. Chara trova il modo di uscire dal Sottosuolo, ma si ritrova a dover combattere contro mostri di ogni fattezza mentre Asgore, infuriato per la morte del figlio, dichiara guerra agli umani. Ne uccide ben sei, dimostrandosi però non del tutto cattivo quando decide di costruire delle bare per poterli seppellire. Quella di Chara resta vuota poiché Toriel lo ha portato via con sé per dargli una degna sepoltura.

Un personaggio particolare di cui sentirete parlare nel gioco o casualmente o modificando i file di gioco è W.D. Gaster (WingDing Gaster) scienziato di corte che parla in WingDing (l’alfabeto lo trovate su internet). Egli crea il core o nucleo che trasforma la lava in energia per il Sottosuolo. Un giorno, Gaster cade nel core disintegrandosi nello spazio e nel tempo: tutti si scordano di lui ma lui, essendosi disintegrato nello spazio e nel tempo, resta ovunque intorno a voi e vi sente, vi vede, pur non potendo interagire in alcun modo. Potete anche vederlo sempre modificando i file di gioco ma non si sa se sia lui o meno. Questo resta un mistero. Egli però promuove la draghetta Alphys a scienziata di corte e cerca di far durare le anime dei mostri come quelle umane (per secoli dopo la morte): viene fuori la determinazione, che permette alle anime umane di resistere anche dopo la morte. Alphys inietta la determinazione su cavie in fin di vita come anche sui fiori dove era morto Asriel, e sui quali la polvere (ciò che diventano i mostri appena uccisi) si era attaccata facendo così “resuscitare” Asriel come un fiore, Flowey. Purtroppo, non avendo un’anima, Flowey è incapace di provare emozioni quindi decide di suicidarsi. Ma la determinazione riesce a ridargli il potere di riavvolgere il tempo e, sebbene inizialmente lo utilizza per aiutare le persone, in un secondo momento comincia a uccidere tutti per divertimento, e a riavvolgere il tempo a casaccio. Nessuno si accorge di questa cosa tranne uno scheletro di nome Sans, che si rende conto che qualcosa non va , ma nonostante teme che tutto possa ricominciare da un momento all’altro, si mette a parlare con Toriel tramite un’uscita delle Rovine, anche se non si sono mai visti prima. Toriel chiede a Sans di proteggere tutti gli umani che sarebbero caduti.

A questo punto, illustrata la storia, inizia il game player di cui parlerò la prossima volta.