Scritto da Tiziana Tafani È una storia piccola piccola. Ma è mia. Non avevo ancora gli anni scritti a due cifre, abitavo nella casa più bella del mondo, e la televisione non aveva incontrato il disastro dei feuilletons a puntate. Quel pomeriggio trasmettevano un film che mi lasciò inchiodata per giorni a un batticuore inspiegabile. La trama mi sfuggiva, ma l’immagine di quell’uomo etereo con il cappotto blu nella casa davanti al lago mi accompagnò per lungo tempo. Non sapevo…