Scritto da Maddi Magnolia

Costa RicaOceano Pacifico. 
Se state cercando un tesoro, questo è il posto giusto. Una rigogliosa natura, molteplici insenature, magnifiche cascate: la Isla del Coco è una preziosa pietra in mezzo al mare, completamente disabitata. Definita dall’oceanografo Jacques Cousteau come l’isola più bella del mondo e divenuta famosa grazie alle scene del celebre film Jurassic Park, questo paradiso per gli appassionati di immersioni è stato dichiarato patrimonio naturale dell’umanità dall’Unesco, per la sua inestimabile ricchezza naturale. Il panorama è mozzafiato: boschi rigogliosi avvolgono l’intero territorio, svettando dal centro dell’isola e i promontori rocciosi si tuffano nell’oceano cristallino che circonda questo fazzoletto di terra.  
Ma c’è qualcosa di quest’isola che affascina, oltre alla sua indicibile bellezza. Sono le leggende sui tesori dei pirati, di cui la Isla del Coco è stata protagonista. Si narra, infatti, che proprio in questo luogo sia stato nascosto un bottino di oro e gioielli, depredato da una banda di pirati, e lì seppellito nella speranza di recuperarlo prima o poi con l’aiuto di una mappa del tesoro piena di indicazioni enigmatiche. Nel secolo scorso, questa leggenda alimentò le speranze dei cacciatori di tesori. L'esploratore tedesco August Gissler, si trasferì addirittura sull'isola per ben sedici anni, armato di vanghe e picconi, per tentare di scoprire dove fosse nascosto, vivendo nelle più difficili condizioni e investendo tutti i suoi averi alla ricerca del bottino sepolto, ma alla fine tornò a casa a mani vuote. Da allora sono state organizzate centinaia di spedizioni sull’isola, pare anche dalla N.A.S.A., alla ricerca dell’oro. Ma pare che nessuno abbia mai trovato ciò di cui narra la leggenda. 
Ce lo insegna il capolavoro di Stevenson, L’isola del tesoro, il cui giovane protagonista Jim Hawkins, rimasto orfano del padre, grazie a un diario di bordo e la mappa di un’isola sconosciuta viene catapultato in un mondo ostile trasformando la sua vita in un’avventura straordinaria, alla ricerca di un tesoro. Ma l’unica vera conquista non sarà il tesoro, bensì il senso della vita come esperienza emozionante, e la sua vittoria sarà la capacità di portare il meglio per sé e per gli altri.  
L’umanità è stata da sempre appassionata di avventure e viaggi e nell’immaginario collettivo il mare, le isole e i pirati sono forse la fonte più prolifica di storie sui tesori nascosti. Chiunque voglia trovare il proprio tesoro, scopre inevitabilmente che non può fare a meno degli altri. La storia dell’uomo, in fondo, è tutta qui: la ricerca di un tesoro di cui si sa poco o nulla, ma che fa del suo cercare il senso di un viaggio collettivo. 
Per chi non può permettersi un viaggio nella Isla del Coco fino all’Oceano Pacifico, c’è sempre un posto dove poter dirottare le ricerche. 
Le coordinate sono: seconda stella a destra e poi dritto, fino al mattino.