Scritto da Tommaso Mazzuca

Super Mario Odyssey è un videogioco platform open world, da molti ritenuto il migliore tra gli open world di Mario, rispetto a Sunshine, Galaxy e 64; è uscito a fine ottobre del 2017, precisamente il 27, ed è stato sviluppato dalla Nintendo EPD per la Nintendo Switch. La trama è come al solito, essenzialmente la stessa: Bowser rapisce Peach perché intende sposarla e Mario accorre sull’aeronave di Bowser per salvarla, ma il re dei Koopa gli lancia il cappello del suo abito da sposo da dove (nelle battaglie successive) spunteranno dei pugni e Mario cade a terra mentre Bowser gli distrugge l’iconico cappello con la M.
Mario si ritrova nel Regno del Cappello, dove Cappy, un abitante, decide di aiutarlo “reincarnandosi” nel cappello, dicendogli che Tiara, sua sorella, è stata rapita da Bowser (e verrà usata appunto come tiara) e i due dunque si alleano. Qui troviamo la meccanica base del gioco: Cappy può cap-turare oggetti e animali facendone assumere il comando a Mario. Dopo un tutorial sui movimenti e sui salti base (vi consiglio fin da subito di imparare tutti i salti se non la maggior parte) dovrete sconfiggere il primo dei 4 conigli dei Broodals, coloro che hanno organizzato il matrimonio. Dopo aver cap-turato una linea elettrica vi troverete al Regno delle Cascate, dove troviamo anche i primi riferimenti ai vecchi giochi di Mario. Qui Madame Broode sarà il boss che vi darà la prima multiluna, necessaria per far ripartire la Odyssey, un’antichissima aeronave degli abitanti del Regno del Cappello. Il primo regno in cui si dirigono è quello delle Sabbie, dove Bowser ruba l’ Anello dell’Unione, che si dice leghi per sempre una coppia. Dopo aver sconfitto il boss della zona Sganassotec, sarà la volta del Regno del lago dove Bowser ruberà l’abito che farà indossare a Peach. Dunque, si intuisce che in ogni regno ci sarà un oggetto che Bowser userà per il matrimonio. Dopo tocca al Regno della Selva a essere salvato, dove Bowser ruba i fiori per il bouquet. Dopo aver sconfitto il boss Turbofiore, ci troveremo nel Regno delle Nembi, dove avverrà il primo scontro con Bowser che farà affondare la nave e ci farà cadere nel Regno dell’Oblio dove saranno necessarie almeno 10 lune per far ripartire la navicella, ma ad un certo punto Klepto, un rapace, prenderà Cappy, limitando i salti possibili di Mario, ma comunque si riuscirà a salvarlo. Si arriva poi sul Regno della City, principalmente New Donk City (Donkey Kong+ New York) dove Bowser sta attaccando manifesti del matrimonio e Torcibrucobot sta rubando l’elettricità. Dopo aver riportato tutto alla normalità, Pauline, la sindaca, invita Mario al festival della città, riferimento all’era 8-bit e Donkey Kong, presente anche nel nome della stessa città. Ora è la volta del Regno delle Nevi, dove il re dei Koopa ruba la Torta Fiordineve, creazione degli abitanti di Ibernia, una città creata al centro della bufera dove vi troverete appena arrivati. Superata la metà dell’avventura, abbiamo un altro regno marino ma stavolta del Mare, dove l’ennesimo furto è l’Acqua Nobile, che verrà usata come bevanda principale. Qui è presente anche un boss, Capitan Polpidù (secondo me uno dei boss più difficili da sconfiggere). Adesso Bowser si dirigerà nel Regno dei Fornelli, per lo stufato raffinato, per il banchetto del matrimonio, dove il boss è Gorumello (un altro dei boss più complicati secondo me). Penultimo regno è quello dei Ruderi dove Bowser ci farà cadere dopo il secondo scontro: qui sarà necessaria solo una multiluna, ottenibile dal Signore dei Fulmini, il drago boss della zona. Ora abbiamo il Regno di Bowser, in stile giapponese dove si affronteranno due broodals e ovviamente… non Bowser. Sì, nel suo regno si affronta RoboBrood, il robot dei 4 conigli, non il re dei Koopa, che quando verrà sconfitto dirà a Mario dove avverrà il matrimonio… sulla Luna. Anzi, il Regno della Luna dove, dopo aver rivisto tutte le precedenti cap-ture nel tunnel sotterraneo, si arriva alla cattedrale dove avviene lo scontro finale, precisamente sotto l’edificio. Dopo la definitiva sconfitta di Bowser, i 5 (Mario, Cappy, Bowser, Peach e Tiara) cadono nel centro della Luna, dove dovrete cap-turare Bowser per fuggire. Tornati in superficie, sia l’idraulico baffuto che il nemico appena risvegliatosi chiederanno la mano di Peach, che andrà sulla Odyssey con Tiara e Cappy, decidendo di abbandonarli là. Però ci ripensa e invita Mario a salire il quale userà il re dei Koopa come slancio. Dunque, finisce così la modalità storia, ma dove andranno adesso i 4? Nel Regno… dei Funghi ovviamente, il regno con più lune ottenibili. Ma non è finita qui, perché abbiamo altri 2 regni extra: i Lati Oscuro e Tetro della Luna. Nel primo troviamo tutte e 5 le battaglie con i Broodals, prima uno alla volta, poi tutti insieme nel robot, oltre a vari livelli dei regni precedenti che dovranno essere affrontati in vari modi, diversi dalle prime volte. Invece, nel secondo abbiamo la Corsa dei Campioni, cioè il livello più difficile del gioco, in questo caso il regno, dove alla fine Cappy ringrazierà Mario per il viaggio e si congratulerà con lui facendo sbloccare il cappello invisibile. Inoltre, troviamo molti personaggi dei vari regni e anche Pauline che inciterà Mario a saltare (cioè il vecchio nome di Mario nel gioco originale di Donkey Kong:“Jumpman”). I regni saranno sbloccabili quando si avranno rispettivamente 250 e 500 lune. Il gioco presenta una grande varietà di modi e sfide per ottenere le lune, anche dei vecchi giochi platform, che secondo la community, o almeno la maggior parte da ciò che ho potuto vedere, sono i più apprezzati, ma questo è sicuramente il preferito.