Scritto da Tommaso Mazzuca

Mario+Rabbids: Kingdom Battle è un videogioco uscito il 27 agosto 2017 per Nintendo Switch, crossover tra le serie di Mario e dei Rabbids. Si tratta di un gioco strategico a turni, basato anche sull’esplorazione per trovare oggetti secondari e completare mini-giochi al fine di potenziare i personaggi, ognuno con stile di gioco e armi differenti: Luigi un cecchino, Rabbid Mario più ravvicinato e invece altri, come Mario o Yoshi, che sono misti e, in questo caso, dovrete essere voi a capire come sfruttarli al meglio di situazione in situazione. Entrando nel gioco è possibile capire velocemente la trama: una ragazza fan di Mario, aiutata dal suo piccolo assistente Beep-0, crea il casco CombinaTutto, che può fondere due entità per crearne una sola. La ragazza esce dalla stanza ma arrivano i Rabbids che creano un caos e uno di loro indossa il casco. Divertendosi, inizia però a fondere i suoi amici con oggetti di Mario (e non) presenti nella stanza, fino a colpire la lavatrice, che risucchia tutti i conigli, Beep-0 e tutti gli oggetti nella stanza.
Intanto, nel Regno dei Funghi, Mario, Luigi, Peach e Yoshi stanno presentando la nuova statua ritraente la principessa, quando un vortice gigante nel cielo li assorbe portandoli, assieme ai Rabbids, in una nuova dimensione dove i mondi delle due serie sono “fusi”: ogni nemico sarà un Rabbid fuso con altri oggetti che, ogni volta che verrà sconfitto, ridarà potenza al MegaBug (che vedremo alla fine del gioco fondersi con il nemico numero uno di Mario). Ma procediamo con ordine. Mario salva il Rabbid con il CombinaTutto e, su consiglio di Beep-0, si allea con Rabbid Peach e Rabbid Luigi per salvare i Rabbids e i compagni perduti. Un misterioso utente che si firma col nome di B.F. regala alla compagnia delle armi per affrontare i nemici che piano piano si “evolveranno” in vari tipi: ziggy, balzellosi, bestioni…
Dopo aver affrontato il primo midboss, Luigi si aggiunge alla squadra che arrivata in cima a una torre di costruzioni trova Bowser Jr e il Rabbid con il casco, da lui chiamato “Spawny” che gli dice di volerlo sfruttare per i suoi piani, cioè distruggere il Regno dei Funghi. Così abbandona il gruppo fuggendo sulla sua Clownmobile lasciandoli al primo boss del gioco, Rabbid Kong. A questo punto, si entra nel secondo mondo, un deserto mezzo sabbioso mezzo congelato, un no-sense in pieno stile Rabbids, dove ci saranno ben due midboss, uno desertico e uno gelido, ovviamente, dove troveremo Toad e Toadette e vedremo il loro tipo di missione, cioè scortarli dall’altra parte della mappa senza che i loro punti vita si azzerino, e dove salveremo ben due personaggi: Rabbid Mario, congelato in un cubo che aprirà poi la strada verso il boss, e Peach, che ci soccorrerà alla fine del mondo contro il boss, dato che uno dei personaggi (che non sarà Mario, che va per forza inserito nel team da 3 che combatterà le varie battaglie) verrà congelato dal boss, Ghiacciolem. Dopo inseguimenti e lotte gigantesche, il gruppo salva Spawny, libera Bowser e sconfigge il MegaBug per poi tornare al castello di Peach per inaugurare la statua Rabbid Peach.
Nell’epilogo si scoprirà qualcosa di davvero sorprendente. A voi scoprirlo!