Recensione a cura di Simona Eusepi Ad una settimana da Pasqua, mentre le infinite tradizioni religiose e pagane reclamano spazio assorbendo nel loro incanto tutta l’attenzione della città in ciascuno dei tanti strati sociali che la compongono, Vipera, la più bella delle prostitute de Il Paradiso, viene uccisa. Siamo privi di farci una festività tranquilli, in famiglia – così il brigadiere Maione commenta al commissario Ricciardi il loro coinvolgimento nelle indagini. Ed è proprio da Il Paradiso, che con suprema…