Scritto da Tommaso Mazzuca

Il secondo capitolo della saga di FNaF è stato pubblicato su Steam l’11 Novembre del 2014 ed è uscito anche su Apple e Android in versione mobile il 13 e il 20 dello stesso mese. Sviluppato da Scott Cawthon, la meccanica di base resta quella del primo gioco: difendersi dagli aninatronics. Però i metodi di difesa cambiano, come cambiano gli animatronics: infatti, saranno i toys ad attaccarci, assieme a Withered Foxy,  Puppet, Mangle e Ballon Boy. Quasi tutti i nemici saranno presenti dalla prima notte, tranne Ballon Boy, Mangle e Foxy, che saranno presenti dalla seconda. Grazie alla torcia o alle luci dei condotti a destra e a sinistra, è possibile prevenire l’attacco dei robot indossando una maschera di Freddy: infatti i toys hanno un sistema di riconoscimento facciale che gli impedisce di attaccarsi tra loro. Gli animatronics attivi dalla seconda notte, fatta eccezione per Ballon Boy, attaccheranno direttamente il giocatore; Ballon Boy si limiterà a “disabilitare la torcia finché non uscirà dalla stanza, e ciò renderà il giocatore vulnerabile a Foxy. Per ultima, ma non per importanza, Puppet, che rimarrà nella sua stanza a patto che il suo carillon continui a suonare: dunque, il giocatore dovrà costantemente fare in modo che non si scarichi la batteria del giocattolo o sarà impossibile fermare il robot dato che non c’è modo di chiudere né il corridoio centrale né le ventole ai lati. Per concludere, dalla terza notte attaccheranno anche gli Withered finora rimasti nell’ombra, cioè Bonnie, Chica e Freddy, tutti scacciabili grazie alla maschera. Completate le prime 5 notti così che, come nel vecchio gioco, apparirà la sesta notte e con essa Golden Freddy, che scomparirà sia con la maschera, sia controllando le videocamere. In questo gioco impersonifichiamo Jeremy Fitzgerald come guardiano notturno e durante le notti il Phone Guy ci spiegherà tutti gli eventi accaduti al ristorante, qualche accenno alla storia che grazie ai minigiochi sarà più chiara, i movimenti degli animatronics e come sconfiggerli. Dai minigiochi si scopre l’omicidio dei cinque bambini e dall’assegno è visibile la data 1987, rendendo di fatto questo gioco il primo seguendo la linea temporale dei fatti accaduti, poiché nessun gioco canonico (cioè “accettabile” come gioco su cui basarsi per storia, curiosità ecc) è ambientato nel ristorante con solamente SpringBonnie e FreadBear. Completate le prime 5 notti e avrete scoperto le parti importanti della trama del gioco, essendo anche la parte iniziale, mentre completata la sesta notte avrete chiare le informazioni sugli animatronics e la promozione a guardiano di Jeremy; completata la settima con tutti i robot alla massima potenza (cioè 20), Fritz Smith, il personaggio della settima notte (poiché Jeremy ora è un guardiano diurno) verrà licenziato per 2 motivi: manomissione dei robot e un cattivo odore, che sono gli stessi motivi per cui è stato licenziato Mike nel primo capitolo!