Lingua&Linguaggio

Lingua e dialetto

Scritto da Federica L. Mattei Finora abbiamo parlato della lingua da un punto di vista generale, nella sua caratteristica di lingua standard. Nel caso dell’italiano, possiamo definire standard quello che leggiamo sui giornali, sui libri o che ci insegnano a scuola. C’è poi tutto un altro aspetto da tenere in considerazione, ovvero quella che viene definita la geografia linguistica ovvero quelle varietà di una stessa lingua che cambiano in funzione al luogo. Tuttavia, mi sembra doveroso fare la distinzione tra…

Read More

Parole: significato visibile e invisibile (seconda parte)

Scritto da Federica L. Mattei Nel precedente articolo ci eravamo lasciati menzionando una componente molto importante ai fini della comprensione di un enunciato ovvero l’analisi del discorso dove per discorso si intende “la lingua oltre la frase”. Alla base della comprensione linguistica c’è la necessità di interpretare ciò che leggiamo o che ascoltiamo, dare un senso ragionevole anche alla frase scritta in un’altra lingua, mettendo in campo tutte le nostre abilità. Guardando a un testo, piuttosto che alla singola frase,…

Read More

Parole: significato visibile e invisibile

Scritto da Federica L. Mattei Mentre parliamo proponiamo al nostro interlocutore una serie di significati sia attraverso il linguaggio non verbale di ho già parlato in un precedente articolo, sia utilizzando i due concetti di significato “visibile” che caratterizzano le parole: un significato più propriamente concettuale che descrive la parola per quello che è (es. ago: strumento in acciaio, sottile e acuminato), e un significato associativo che connota la parola per quello che evoca (es. ago: malattia, sangue oppure ricamare).…

Read More

Come si formano le parole

Scritto da Federica L. Mattei In linguistica, lo studio dell’origine e della storia di una parola è definito Etimologia, che proviene dal greco e significa “studio dell’intimo significato della parola”. Ma come si formano le parole? Uno dei processi che concorrono a questa formazione è di certo la coniazione cioè l’invenzione di parole nuove; questo processo è più comune per i termini commerciali che vengono inventati di sana pianta al fine di rappresentare meglio il prodotto che si intende vendere.…

Read More

Il Signor linguaggio non verbale (a scuola)

Scritto da Federica L. Mattei C’era una volta un testo universitario che ricordo di aver amato molto, che affrontava la problematica dei linguaggi, verbali e non, che si mettono in atto nella relazione tra alunno e insegnante. Ne parlo perché quella del “corpo in classe” (De Stasio/D’Alessio, Carocci 2005), è una questione a cui non si dedica sufficiente attenzione. Anzitutto un atto comunicativo è prodotto dal comunicatore e interpretato dal destinatario sulla base di una molteplicità di segni di significazione…

Read More

Il linguaggio scritto

Scritto da Federica L. Mattei Sebbene non sia sempre vero che ciò che si dice sia ciò che si pensa, o viceversa, è innegabile che ciò che viene scritto, lì resta. In questa sezione, vorrei ragionare attorno a tutti quei processi che hanno contribuito allo sviluppo della scrittura, così come la conosciamo oggi. In verità, non tutte le lingue hanno conquistato dei sistemi grafici, rimanendo quindi fermi alla sola forma orale, e quelli che al contrario si sono sviluppati lo…

Read More

L’ita(G)liano attuale tra grafia e pronuncia (seconda parte)

Scritto da Federica L. Mattei Con il vocabolario alla mano e un testo di Coletti sulla Grammatica, riprendo la riflessione attorno alla nostra lingua ripartendo dall’elisione ovvero la caduta della vocale alla fine di una parola che ne precede un’altra che inizia per vocale. Tale vuoto è graficamente riempito dall’apostrofo. Tra gli errori ortografici più frequenti mi sembra opportuno elencare: Quello che riguarda l’uso dell’apostrofo in caso di troncamento (qual è vs qual’è) o dell’accento al posto dell’apostrofo (pò vs…

Read More

Il linguaggio tra teorie e caratteristiche

Scritto da Federica L. Mattei   Il linguaggio si è sviluppato molto prima della scrittura e data la sua forma non tracciabile, ciò che ne caratterizza le origini sono solo ipotesi. Da un punto di vista della teoria divina, cercando di spiegarne la natura, intorno al 600 a. c. furono fatti degli esperimenti di deprivazione linguistica su dei neonati poiché si pensava che crescendo senza ascoltare nessuna lingua, i bambini avrebbero comunque parlato la lingua originaria donata da Dio. Tale…

Read More

Linguaggio e memoria: il vincolo necessario

Scritto da Federica L. Mattei   Diversamente dai modelli di concettualizzazione riguardanti i vari tipi di memoria, volendo affrontare un discorso sul linguaggio, la prima cosa da chiarire è l’impossibilità di parlarne in modo definitivo e esaustivo. Quello che si può fare è offrire le proprie conoscenze e i personali pensieri traghettandoli dal bagaglio mnemonico (per l’appunto) alla carta (digitale). Ma come funziona la memoria e qual è la relazione esistente tra memoria e linguaggio? Secondo il modello di Atkinson…

Read More

L’ita(G)liano attuale tra grafia e pronuncia (prima parte)

Scritto da Federica L. Mattei   Con il vocabolario alla mano e un testo di Coletti sulla Grammatica, riprendo la riflessione attorno alla nostra lingua ripartendo dall’elisione ovvero la caduta della vocale alla fine di una parola che ne precede un’altra che inizia per vocale. Tale vuoto è graficamente riempito dall’apostrofo. Tra gli errori ortografici più frequenti mi sembra opportuno elencare: Quello che riguarda l’uso dell’apostrofo in caso di troncamento (qual è vs qual’è) o dell’accento al posto dell’apostrofo (pò…

Read More

Iscriviti alla newsletter

Recent News
5 Giugno, 2020
4 Giugno, 2020
2 Giugno, 2020